Nuove Linee Guida per la Diagnosi dei Disturbi Specifici di Apprendimento

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento, noti anche come DSA, rappresentano una delle patologie a maggiore incidenza nella popolazione scolastica (stima nazionale: 2,5% – 3,5%). Hanno carattere evolutivo e cronico e interessano sia bambini nella scuola primaria e media inferiore, sia giovani adulti nella scuola superiore e nell’università.

Sulla base del deficit funzionale vengono distinte differenti condizioni cliniche:

  • Dislessia, ovvero disturbo della lettura (decodifica del testo)
  • Disortografia, ovvero disturbo della scrittura (codifica da fonema a grafema, competenza ortografica)
  • Disgrafia, ovvero disturbo della grafia (fluenza, qualità grafico-esecutiva, gestione dello spazio grafico)
  • Discalculia, ovvero disturbo delle abilità matematiche (comprendere i numeri e operare con essi)

 

La rilevanza dei DSA è dovuta non solo alla prevalenza, seppur significativa, ma anche alle conseguenze che questi disturbi determinano a livello individuale, frequenti abbandoni scolastici o abbassamento del livello scolastico conseguito, con relativa riduzione della realizzazione delle proprie potenzialità sociali e lavorative.

La diagnosi coinvolge diverse figure professionali, fra cui principalmente il Neuropsichiatra Infantile, lo Psicologo e il Logopedista. Per tale motivo richiede una cornice di senso comune, costituita da un insieme di conoscenze condivise, declinate per le varie specificità delle figure professionali coinvolte.

Tale cornice è costituita, in prima istanza, dai criteri fissati dai manuali diagnostici ICD – 10 (Disturbi evolutivi specifici delle abilità scolastiche F81) e DSM – IV – TR (Disturbi dell’apprendimento 315).

Un ulteriore riferimento è costituito dalle linee guida fissate dalla Consensus Conference, organismo specificatamente sorto dal confronto fra plurime associazioni e categorie professionali specializzate. La conferenza di consenso fornire linee guida e raccomandazioni cliniche comuni, che uniformano e indirizzano la diagnosi di DSA eseguita dalle differenti figure professionali. Le raccomandazioni sono basate sui dati scientifici più aggiornati adatti al contesto italiano, secondo il giudizio di una giuria multidisciplinare rappresentativa dei diversi approcci al tema.

E’ attualmente stata divulgata l’ultima revisione della Consensus Conference, pubblicata nel Giugno 2011 dal Sistema Nazionale per le Linee Guida, organismo che fa capo al Ministero della Salute e all’Istituto Superiore di Sanità. Tale documento rappresenta la revisione del precedente elaborato, datato 2007.

Stilata sotto forma di quesiti diagnostici e di ricerca, la Consensus pone precisazioni diagnostiche e indicazioni abilitative. Il documento è reperibile da tutti all’indirizzo www.snlg-iss.it

L’associazione AIRIPA ONLUS, che raccoglie i professionisti formati in Psicopatologia dell’Apprendimento, offre una piattaforma multimediale, che raccoglie articoli italiani e stranieri di rilevanza scientifica, utili per indirizzare e programmare diagnosi ed intervento (www.lineeguidadsa.it).

 

A livello legislativo, ulteriore  nuovo strumento, questa volta a difesa delle famiglie e dei bambini con certificazione di diagnosi, è rappresentato dalla legge 170 emanata l’8 Ottobre 2010 (Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico). Tale legge riconosce, per la prima volta a livello nazionale e a carattere giuridico, l’esistenza dei DSA e pone indicazioni operative da applicare sia nei Servizi pubblici e privati deputati al riconoscimento del disturbo, sia nelle scuole e presso le famiglie. Importantissime le indicazioni operative di applicazione didattica e scolastica, che definiscono l’utilizzo di strumenti compensativi e misure dispensative e le loro declinazioni in ambito scolastico.

A completamento della legge, saranno divulgati il 20/Luglio/2011 i decreti regionali attuativi.

Terminato il 05/07/2011

 

Dott.ssa Elisa Spada

Psicologa

Studio Medico L’Arco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *